Il mio blog principale: http://mikelogulhi.blogspot.com
Il blog centrale in italiano (dove puoi vedere, a destra, quali sono gli ultimi blog in italiano aggiornati): http://ilmondofuturo.blogspot.com

giovedì 18 luglio 2013

India blinda confine conteso con Cina

da www.ansa.it

Creato nuovo corpo militare, da dislocare lungo catena Himalaya

18 luglio, 09:31

India blinda confine conteso con Cina (ANSA) - NEW DELHI, 18 LUG - L'India ha deciso di rafforzare le difese contro la Cina con lo schieramento di altri 50 mila soldati sul lungo confine conteso che taglia in due la catena himalayana. Il governo di New Delhi ha dato il via alla creazione di un nuovo corpo alpino, il 'Mountain Strike Corps', che dovrà proteggere la linea di demarcazione in caso di offensiva di Pechino. I due Paesi, che nel '62 hanno combattuto una guerra sui confini, non hanno ancora trovato un accordo sulla rivendicazioni territoriali.

mercoledì 17 luglio 2013

Mossa disperata dell'India: alza i tassi al 10,25% per sostenere la rupia. Ma la crescita è sempre più debole

da www.ilsole24ore.com


Mossa disperata dell'India: alza i tassi al 10,25% per sostenere la rupia. Ma la crescita è sempre più debole
Dopo la mossa disperata della Banca centrale indiana, che ha alzato di ben due punti percentuali i tassi (marginal standing facility rate e bank rate), portandoli dall'8,25% al 10,25%, la rupia stamattina ha toccato i massimi da oltre due settimane contro il dollaro.
Si tratta di un piccolo ma significativo rimbalzo, dopo la spaventosa discesa degli ultimi due mesi e mezzo, dovuta ai timori di un rallentamento del quantitative easing americano e al conseguente rialzo dei rendimenti dei T-Bond Usa. La Banca centrale indiana ha anche annunciato che da domani venderà bond per 120 miliardi di rupie (2 miliardi di dollari) con operazioni open market.
«Queste misure non preguidano il nostro impegno per la crescita», si è affrettato a sottolineare il ministro delle Finanze Palaniappan Chidambaram, aggiungendo che si tratta di una mossa temporanea per soffocare la speculazione, ridurre la volatilità dei cambi e stabilizzare la rupia. Il rischio è infatti che l'aumento dei tassi d'interesse accentui la frenata del Pil indiano, già pericolosamente ai minimi da 10 anni.
Secondo gli analisti, della Kotak Mahindra Bank di Mumbai, i tassi indiani resteranno a questo livello almeno fino a settembre, quando ci sarà maggior chiarezza sul futuro degli stimoli monetari targati Fed.

lunedì 15 luglio 2013

Pakistan:sms blasfemi,cristiano in cella

da www.ansa.it

Nel Paese severa legge, giovane ''ha insultato islam''

15 luglio, 12:26

Pakistan:sms blasfemi,cristiano in cella (ANSA) - ISLAMABAD, 15 LUG - Un ragazzo pachistano della provincia centrale del Punjab e' stato condannato all'ergastolo in base alla severissima legge anti-blasfemia in vigore nel Paese asiatico musulmano. Lo riferiscono oggi i media locali.

Il giovane, Sajjad Masih, era stato arrestato lo scorso anno con l'accusa di aver mandato alcuni sms a un religioso musulmano e ad altre persone in cui insultava l'Islam. Il fatto era successo nell'area di Toba Seek Singh. (ANSA).

Bangladesh: ergastolo a leader islamico

da www.ansa.it

Guida spirituale Jamaat-e-islami colpevole crimini guerra 1971

15 luglio, 11:54

Bangladesh: ergastolo a leader islamico (ANSA) - DACCA, 15 lug - La guida spirituale del maggiore partito islamico del Bangladesh è stato riconosciuto colpevole di crimini di guerra per il ruolo durante la lotta di indipendenza del paese dal Pakistan nel 1971 e condannato a 90 anni di carcere.

Ghulam Azam, 90 anni, all'epoca capo di Jamaat-e-islami, era accusato di aver sostenuto l'esercito pachistano con la creazione di milizie che, secondo il governo, avrebbero causato tre milioni di morti. Si teme ora l'ira dei militanti del partito.

venerdì 12 luglio 2013

Bhutan: regno felicità domani al voto

da www.ansa.it

Circa 380 mila elettori alle urne

12 luglio, 10:52

Bhutan: regno felicità domani al voto (ANSA) - NEW DELHI, 12 LUG - Il Bhutan, il piccolo regno stretto tra India e Cina famoso per "l'indice della felicita'", va alle elezioni domani per la seconda volta nella sua storia.

Circa 380 mila elettori sono chiamati alle urne per eleggere 47 membri del Parlamento alla scadenza del primo mandato quinquennale. Il partito di governo, il Druk Phuensum Tshogpa (Partito della pace e prosperita', Dpt) dovra' fronteggiare la sfida dell'opposizione del Partito Democratico del Popolo (Pdp).

giovedì 4 luglio 2013

L’India dichiara guerra alla fame

da www.osservatoreromano.va
Il Governo vara il più grande piano di assistenza del mondo per soccorrere circa ottocento milioni di persone
New Delhi, 4.
Il Governo indiano ha varato un maxiprovvedimento per la distribuzione di cibo a prezzi agevolati per circa ottocento milioni di persone, ovvero il settanta per cento della popolazione. Come riportano i media indiani, in base al programma ogni famiglia povera avrà diritto ogni mese a cinque chili di riso e altri cereali a un prezzo che oscilla da una e tre  rupie al chilo (da due a quattro centesimi di euro).Contadini indiani di ritorno da una giornata di lavoro (La Presse/Ap) Il provvedimento, chiamato National food security bill, era atteso da tempo ed è una delle principali promesse elettorali del partito di maggioranza del Congresso i, e in particolare del suo leader, Sonia Gandhi. La spesa per lo Stato è calcolata in ventidue miliardi di dollari e per questo è stato definito dagli esperti come il più grande piano di assistenza sociale del mondo.
Secondo alcuni critici, la decisione del Governo di New Delhi di varare il maxiprovvedimento (che dovrà comunque passare nelle prossime settimane al vaglio del Parlamento) sarebbe una manovra politica in vista delle elezioni legislative, previste per la primavera del 2014.
In base a recenti dati delle Nazioni Unite, l’India è alle prese con povertà estrema (27 per cento della popolazione), fame e mortalità infantile, ed è ancora lontana dal raggiungere alcuni degli  obiettivi di sviluppo del millennio fissati dai 191 Stati membri delle Nazioni Unite nel 2000, che prevedono, tra l’altro, il quasi totale annullamento del tasso di indigenza e di malnutrizione (quella giovanile in India ha raggiunto il quaranta per cento). Un segnale giudicato grave dagli analisti, perché colpisce una delle più forti economie emergenti. Malgrado il raggiungimento di una reale crescita economica nell’ultimo decennio, l’India è ancora la Nazione che ha il maggior numero di bambini denutriti nel mondo.
 
4 luglio 2013

mercoledì 3 luglio 2013

Indonesia: terremoto Aceh, 22 morti

da www.ansa.it

210 feriti il bilancio del sisma di magnitudo 6,2

03 luglio, 06:34


Indonesia: terremoto Aceh, 22 morti BANGKOK - E' salito ad almeno 22 morti e 210 feriti il bilancio del terremoto di magnitudo 6,2 che ha colpito ieri pomeriggio la provincia indonesiana di Aceh, nel nord-ovest dell'arcipelago.

Lo hanno riferito oggi le autorita' locali, specificando che 25 dei feriti sono in gravi condizioni. La scossa, verificatasi nel primo pomeriggio, ha causato il danneggiamento di migliaia di case ed edifici in particolare nei distretti di Central Aceh e Bener Meriah.